fbpx

Crostata con la Planetaria

Porzioni12 PorzioniDifficoltàIntermedia
Tempo Prep2 hrsTempo Cottura30 minuti

La crostata fatta in casa è sinonimo di tradizione e genuinità e farla con la planetaria è un gioco da ragazzi! Quando si parla di dolci la fantasia inizia a volare senza limiti: torte, pasticcini, biscotti e pasticceria mignon... solo a pensarci viene l'acquolina in bocca. Ci sono però ricette che nella loro semplicità nascondono generazioni di tradizione e quella della crostata fatta in casa è una di esse. Questa torta a base di pasta frolla è forse una delle preparazioni da forno più caratteristiche nell'immaginario comune. Associata spesso alle merende sfornate dalle nostre nonne, essa racchiude ingredienti genuini, semplicità e la possibilità di adattarla facilmente ai propri gusti variando confetture e marmellate. Nella nostra ricetta abbiamo scelto di utilizzare una marmellata di arance, che troviamo deliziosa abbinata al retrogusto della frolla dato dalla scorza di limone. Voi potrete comunque sostituirla con quella di vostro gradimento: pesca, albicocca, fragole o frutti di bosco... sarà la vostra crostata!

CROSTATA CON L'IMPASTATRICE: UN METODO FACILE PER SFORNARLA RAPIDAMENTE

Fare in casa la crostata con la planetaria è davvero semplicissimo, proprio perché questo strumento consente di realizzare in modo quasi automatico la frolla che useremo come base. Sarà sufficiente preparare la miscela di farina, zucchero e aromi, e unire burro e uova; l'impastatrice planetaria farà il resto, consegnandoci un impasto praticamente ultimato, da lavorare a mano e con l'aiuto di un tradizionale mattarello. Come spiegato nelle nostre indicazioni per la frolla tradizionale e la frolla al cacao, anche per la realizzazione di questa ricetta utilizzeremo lo strumento a foglia per gli impasti morbidi, che riteniamo ideale per fare una buona base per crostate con la planetaria.

Con gli ingredienti mostrati riuscirete a preparare una torta da 26cm di diametro, ideale per 10/12 porzioni.

GLI INGREDIENTI PER PER PREPARARE LA CROSTATA

PER LA PASTA FROLLA
 500 g Farina "00"
 6 unità Uova
 250 g Burrofreddo di frigorifero
 150 g Zucchero a velo
 1 unità Limone non trattato
 1 Pizzico Sale
PER LA FARCITURA
 350 g Marmellata a sceltaabbiamo usato la marmellata di arance, ma potete sostituirla con quella di vostro gusto (pesche, albicocche, frutti di bosco, fragole, ecc.)

COME FARE UNA CROSTATA CON LA PLANETARIA IN MODO FACILE E VELOCE

COME PREPARARE LA PASTA FROLLA PER LA CROSTATA USANDO LA PLANETARIA
1

Preparare la pasta frolla con la planetaria è un procedimento davvero semplice, che già alla seconda volta che si mette in pratica diventa automatico. Per iniziare prendiamo un colino a maglie fini e setacciamo in una scodella capiente 500g di farina "00" e 150g di Zucchero a velo, in modo da eliminare eventuali grumi.

2

Aggiungiamo quindi una presa di sale e grattugiamo la scorza di un limone, rigorosamente non trattato. Nel caso non lo avessimo ancora fatto, trasferiamo gli ingredienti nella scodella dell'impastatrice.

Setacciamo farina e zucchero e aggiungiamo scorza di limone per preparare la frolla

3

Recuperiamo poi 6 uova e separiamo i tuorli dagli albumi. Teniamo da parte i tuorli, che serviranno per l'impasto; potremo usare gli albumi, invece, per realizzare altre ricette.

4

Estraiamo quindi il burro dal frigorifero (ci raccomandiamo che sia bello freddo e sodo) e tagliamolo in cubetti di un paio di centimetri di lato.

Separiamo i tuorli dagli albumi e tagliamo il burro

5

Gli ingredienti sono tutti pronti: possiamo iniziare a impastare. Posizioniamo quindi la scodella sotto il braccio della planetaria e montiamo lo strumento a foglia, che normalmente usiamo per gli impasti morbidi. Accendiamo quindi l'impastatrice a velocità medio bassa e lasciamo che la frusta lavori per un minuto abbondante, in modo da "miscelare" gli ingredienti.

6

Mantenendo il motore del robot acceso, sempre a velocità bassa, aggiungiamo uno dopo l'altro i cubetti di burro.

7

Integriamo quindi all'impasto della frolla i 6 tuorli d'uovo separati in precedenza e lasciamo che la planetaria faccia il suo lavoro. In 4 o 5 minuti farina, zucchero, burro e uova avranno iniziato ad aggregarsi in grumi sempre più grandi e sarà quello il momento in cui potremo fermare il nostro robot.

Impastiamo gli ingredienti della frolla con la planetaria

8

Togliamo la scodella dall'impastatrice e ripuliamo la frusta a foglia dall'eventuale residuo di impasto che è rimasto attaccato. Aiutandoci con le mani "compattiamo" quindi i grumi sul fondo della scodella.

9

Versiamo poi l'impasto della frolla su una spianatoia o sul nostro piano di lavoro. Lavoriamola a mano per un minuto o due, in modo da formare una palla liscia, soda e uniforme.

10

Avvolgiamo quindi l'impasto nella pellicola trasparente e mettiamolo a riposare in frigorifero per 30/40 minuti.

Impastiamo quindi la frolla a mano e avvolgiamola nella pellicola per farla poi riposare in frigorifero

PREPARIAMO ORA LA CROSTATA FACILE FATTA IN CASA CON LA PLANETARIA
11

Trascorso il tempo di riposo, possiamo togliere la pasta frolla dal frigo e posarla nuovamente su una spianatoia infarinata.

12

Con l'aiuto di un coltello tagliamone una parte da 200g circa, che ci servirà per le caratteristiche decorazioni finali, e rimettiamola in frigorifero avvolta nella pellicola trasparente.

13

Stendiamo il panetto di frolla aiutandoci con un mattarello. Mentre tiriamo la pasta, cerchiamo di dare una forma il più possibile rotonda, eventualmente dando forma ai bordi con le mani, fino ad arrivare alle dimensioni dello stampo da crostata che andremo ad usare (noi vi consigliamo uno stampo da 26cm). Ricordiamoci di mantenere la frolla lievemente infarinata anche sulla superficie superiore, in modo che il mattarello non si incolli.

Stendiamo la pasta frolla con un mattarello

14

Ora che la base di frolla per la crostata è pronta, possiamo trasferirla nello stampo. Noi solitamente ci aiutiamo con un foglio di carta forno fatto scorrere al di sotto della sfoglia e usato come sostegno: è molto utile sia per posizionare la torta prima della cottura, sia per rimuoverla alla fine della stessa. Potete, però, anche avvolgere l'impasto attorno al mattarello e posizionarlo poi sullo stampo: in questo caso fate molta attenzione, in quanto la nostra frolla è particolarmente friabile.

15

Modelliamo con le dita la base della crostata, in modo da farle assumere la forma dello stampo di cottura.

16

Con l'aiuto di un coltello rimuoviamo poi l'eccesso di impasto dai bordi. Teniamo da parte gli scarti per la decorazione finale.

Modelliamo la base della crostata

17

Recuperiamo ora la marmellata e distribuiamola sulla base di pasta frolla, distribuendola in maniera uniforme con un cucchiaio.

18

Ora che la marmellata è stesa possiamo regolare correttamente il bordo della crostata. Rifiliamolo con un coltello lasciando circa 5mm di distanza tra il bordo e la superficie della marmellata e teniamo da parte l'impasto rimosso.

versare marmellata

19

Recuperiamo i 200g di frolla messi da parte in precedenza e uniamoli ai ritagli ottenuti dalla regolazione dei bordi. Impastiamo il tutto in modo da ottenere nuovamente una palla uniforme e compatta.

20

Infariniamo la spianatoia e stendiamo la pasta frolla fino ad ottenere una sfoglia grande più o meno quanto lo stampo della torta e spessa circa 3 o 4 mm.

21

Tagliamo quindi delle strisce di frolla larghe 1.5cm circa con un coltello. Nel caso in cui aveste a disposizione una rotella tagliaravioli sarebbe ancora meglio, in quanto riuscireste ad avere il tipico bordo "a zig-zag".

Tagliamo strisce di frolla

22

Facendo molta attenzione, solleviamo una striscia dopo l'altra e appoggiamola delicatamente sulla crostata. Posizioniamo le prime 5 strisce di frolla parallele tra loro e incrociamole successivamente con altre 5, in modo da formare la caratteristica griglia della crostata. Eliminiamo la frolla in eccesso.

23

Infine, usiamo una forchetta per schiacciare delicatamente il bordo della crostata. Questa operazione, oltre a dare un piacevole effetto estetico, ci permetterà di far aderire alla bordi le strisce di impasto appena posizionate.

Posizioniamo le strisce di pasta frolla sulla crostata

LA COTTURA DELLA CROSTATA
24

La ricetta è quasi completata, non ci resta che passare alla cottura della nostra crostata fatta con la planetaria. Preriscaldiamo il forno a 160° in modalità statica e introduciamo la nostra torta quando questo è ben caldo (usiamo il binario centrale). Cuociamo per 30 minuti circa. Come sempre avviene in questi casi, poiché ogni forno è differente, ci raccomandiamo di tenere sott'occhio la cottura. La torta sarà pronta quando la frolla avrà un delicato coloro dorato.

25

Una volta completata la cottura, estraiamo la crostata di marmellata e lasciamola raffreddare a temperatura ambiente per almeno 40 minuti, così da far indurire la pasta frolla e addensare la marmellata. Potete servire il dolce in questo modo, oppure con una leggera spolverizzata di zucchero a velo: a voi la scelta.

Ecco sfornata la crostata realizzata con la planetaria

Ingredients

PER LA PASTA FROLLA
 500 g Farina "00"
 6 unità Uova
 250 g Burrofreddo di frigorifero
 150 g Zucchero a velo
 1 unità Limone non trattato
 1 Pizzico Sale
PER LA FARCITURA
 350 g Marmellata a sceltaabbiamo usato la marmellata di arance, ma potete sostituirla con quella di vostro gusto (pesche, albicocche, frutti di bosco, fragole, ecc.)

Directions

COME PREPARARE LA PASTA FROLLA PER LA CROSTATA USANDO LA PLANETARIA
1

Preparare la pasta frolla con la planetaria è un procedimento davvero semplice, che già alla seconda volta che si mette in pratica diventa automatico. Per iniziare prendiamo un colino a maglie fini e setacciamo in una scodella capiente 500g di farina "00" e 150g di Zucchero a velo, in modo da eliminare eventuali grumi.

2

Aggiungiamo quindi una presa di sale e grattugiamo la scorza di un limone, rigorosamente non trattato. Nel caso non lo avessimo ancora fatto, trasferiamo gli ingredienti nella scodella dell'impastatrice.

Setacciamo farina e zucchero e aggiungiamo scorza di limone per preparare la frolla

3

Recuperiamo poi 6 uova e separiamo i tuorli dagli albumi. Teniamo da parte i tuorli, che serviranno per l'impasto; potremo usare gli albumi, invece, per realizzare altre ricette.

4

Estraiamo quindi il burro dal frigorifero (ci raccomandiamo che sia bello freddo e sodo) e tagliamolo in cubetti di un paio di centimetri di lato.

Separiamo i tuorli dagli albumi e tagliamo il burro

5

Gli ingredienti sono tutti pronti: possiamo iniziare a impastare. Posizioniamo quindi la scodella sotto il braccio della planetaria e montiamo lo strumento a foglia, che normalmente usiamo per gli impasti morbidi. Accendiamo quindi l'impastatrice a velocità medio bassa e lasciamo che la frusta lavori per un minuto abbondante, in modo da "miscelare" gli ingredienti.

6

Mantenendo il motore del robot acceso, sempre a velocità bassa, aggiungiamo uno dopo l'altro i cubetti di burro.

7

Integriamo quindi all'impasto della frolla i 6 tuorli d'uovo separati in precedenza e lasciamo che la planetaria faccia il suo lavoro. In 4 o 5 minuti farina, zucchero, burro e uova avranno iniziato ad aggregarsi in grumi sempre più grandi e sarà quello il momento in cui potremo fermare il nostro robot.

Impastiamo gli ingredienti della frolla con la planetaria

8

Togliamo la scodella dall'impastatrice e ripuliamo la frusta a foglia dall'eventuale residuo di impasto che è rimasto attaccato. Aiutandoci con le mani "compattiamo" quindi i grumi sul fondo della scodella.

9

Versiamo poi l'impasto della frolla su una spianatoia o sul nostro piano di lavoro. Lavoriamola a mano per un minuto o due, in modo da formare una palla liscia, soda e uniforme.

10

Avvolgiamo quindi l'impasto nella pellicola trasparente e mettiamolo a riposare in frigorifero per 30/40 minuti.

Impastiamo quindi la frolla a mano e avvolgiamola nella pellicola per farla poi riposare in frigorifero

PREPARIAMO ORA LA CROSTATA FACILE FATTA IN CASA CON LA PLANETARIA
11

Trascorso il tempo di riposo, possiamo togliere la pasta frolla dal frigo e posarla nuovamente su una spianatoia infarinata.

12

Con l'aiuto di un coltello tagliamone una parte da 200g circa, che ci servirà per le caratteristiche decorazioni finali, e rimettiamola in frigorifero avvolta nella pellicola trasparente.

13

Stendiamo il panetto di frolla aiutandoci con un mattarello. Mentre tiriamo la pasta, cerchiamo di dare una forma il più possibile rotonda, eventualmente dando forma ai bordi con le mani, fino ad arrivare alle dimensioni dello stampo da crostata che andremo ad usare (noi vi consigliamo uno stampo da 26cm). Ricordiamoci di mantenere la frolla lievemente infarinata anche sulla superficie superiore, in modo che il mattarello non si incolli.

Stendiamo la pasta frolla con un mattarello

14

Ora che la base di frolla per la crostata è pronta, possiamo trasferirla nello stampo. Noi solitamente ci aiutiamo con un foglio di carta forno fatto scorrere al di sotto della sfoglia e usato come sostegno: è molto utile sia per posizionare la torta prima della cottura, sia per rimuoverla alla fine della stessa. Potete, però, anche avvolgere l'impasto attorno al mattarello e posizionarlo poi sullo stampo: in questo caso fate molta attenzione, in quanto la nostra frolla è particolarmente friabile.

15

Modelliamo con le dita la base della crostata, in modo da farle assumere la forma dello stampo di cottura.

16

Con l'aiuto di un coltello rimuoviamo poi l'eccesso di impasto dai bordi. Teniamo da parte gli scarti per la decorazione finale.

Modelliamo la base della crostata

17

Recuperiamo ora la marmellata e distribuiamola sulla base di pasta frolla, distribuendola in maniera uniforme con un cucchiaio.

18

Ora che la marmellata è stesa possiamo regolare correttamente il bordo della crostata. Rifiliamolo con un coltello lasciando circa 5mm di distanza tra il bordo e la superficie della marmellata e teniamo da parte l'impasto rimosso.

versare marmellata

19

Recuperiamo i 200g di frolla messi da parte in precedenza e uniamoli ai ritagli ottenuti dalla regolazione dei bordi. Impastiamo il tutto in modo da ottenere nuovamente una palla uniforme e compatta.

20

Infariniamo la spianatoia e stendiamo la pasta frolla fino ad ottenere una sfoglia grande più o meno quanto lo stampo della torta e spessa circa 3 o 4 mm.

21

Tagliamo quindi delle strisce di frolla larghe 1.5cm circa con un coltello. Nel caso in cui aveste a disposizione una rotella tagliaravioli sarebbe ancora meglio, in quanto riuscireste ad avere il tipico bordo "a zig-zag".

Tagliamo strisce di frolla

22

Facendo molta attenzione, solleviamo una striscia dopo l'altra e appoggiamola delicatamente sulla crostata. Posizioniamo le prime 5 strisce di frolla parallele tra loro e incrociamole successivamente con altre 5, in modo da formare la caratteristica griglia della crostata. Eliminiamo la frolla in eccesso.

23

Infine, usiamo una forchetta per schiacciare delicatamente il bordo della crostata. Questa operazione, oltre a dare un piacevole effetto estetico, ci permetterà di far aderire alla bordi le strisce di impasto appena posizionate.

Posizioniamo le strisce di pasta frolla sulla crostata

LA COTTURA DELLA CROSTATA
24

La ricetta è quasi completata, non ci resta che passare alla cottura della nostra crostata fatta con la planetaria. Preriscaldiamo il forno a 160° in modalità statica e introduciamo la nostra torta quando questo è ben caldo (usiamo il binario centrale). Cuociamo per 30 minuti circa. Come sempre avviene in questi casi, poiché ogni forno è differente, ci raccomandiamo di tenere sott'occhio la cottura. La torta sarà pronta quando la frolla avrà un delicato coloro dorato.

25

Una volta completata la cottura, estraiamo la crostata di marmellata e lasciamola raffreddare a temperatura ambiente per almeno 40 minuti, così da far indurire la pasta frolla e addensare la marmellata. Potete servire il dolce in questo modo, oppure con una leggera spolverizzata di zucchero a velo: a voi la scelta.

Ecco sfornata la crostata realizzata con la planetaria

Crostata con la Planetaria
DOMANDE E COMMENTI