Tagliata di Salmone con Salsa all’Arancia

25 min
2 persone
Facile
Ingredienti
  • 350g di Filetto di Salmone
  • 1 Arancia
  • 20g d Burro
  • 10g di Maizena
  • Olio Extravergine di Oliva
  • Sale e Pepe q.b.

Il salmone è uno dei pesci più apprezzati che siamo abituati a vedere sulle nostre tavole. La nostra tradizione culinaria ci consente di gustarlo in una miriade di modi, sia preparato come secondo, sia come condimento per una grande varietà di primi. In questa ricetta, in particolare, abbiamo voluto realizzare un secondo semplicissimo, ma di sicuro effetto: la tagliata di salmone con salsa all’arancia.

Si tratta di un piatto molto particolare, soprattutto perché il sapore delicato di questa varietà di pesce viene accompagnato dal gusto dolciastro dell’arancia. E’ un piatto che abbiamo creato in modo un po’ sperimentale, tutto da provare. Speriamo che anche voi possiate gradirlo.

Una nota particolare sugli ingredienti. Poiché il salmone con cui prepareremo la tagliata viene “appena” scottato e l’interno rimane sostanzialmente crudo, ci raccomandiamo di utilizzare un prodotto di primissima qualità e soprattutto abbattuto. In mancanza di questo accorgimento il rischio di imbattersi in parassiti anche pericolosi, come l’anisakis, rimane presente.

Vediamo allora come procedere alla realizzazione di questo secondo semplice e veloce, ma allo stesso tempo molto raffinato!

PREPARIAMO LA SALSA ALL’ARANCIA

Iniziamo la preparazione della ricetta per la tagliata di salmone all’arancia, partendo dalla salsa, in quanto la cottura del pesce sarà estremamente rapida. Vediamo come procedere passo dopo passo.

  1. Recuperiamo un’arancia e tagliamola a metà.
  2. Spremiamo il frutto con uno spremiagrumi e filtriamo il succo così ottenuto con un colino a maglie fini, in modo da eliminare eventuali residui. Mettiamolo quindi da parte.
  3. Versiamo la maizena in una ciotolina e aggiungiamo un bicchiere di acqua fredda. Mescoliamo con una frusta a mano fino a sciogliere completamente l’amido di mais.
  4. Prendiamo quindi un pentolino, poniamo al suo interno il burro e mettiamolo sul fuoco a fiamma bassa affinché si sciolga delicatamente.
  5. Quando il burro sarà completamente sciolto aggiungiamo la spremuta d’arancia. Mescoliamo in modo da amalgamare gli ingredienti.
  6. Quando la salsa inizierà a sobbollire aggiungiamo una presa abbondante di sale e una spolverata di pepe.
  7. Integriamo quindi la maizena sciolta in acqua. Procediamo con la cottura a fuoco dolce fino a quando la salsa all’arancia non inizierà ad addensarsi. Ricordiamoci di continuare a mescolare con la frusta, in modo da evitare la formazione di grumi.
  8. Quando la salsa sarà sufficientemente densa, spegniamo il fuoco e trasferiamola in una ciotolina a raffreddare.

ORA LA TAGLIATA DI SALMONE

Ora che il condimento a base di agrumi è pronto, possiamo passare alla preparazione della tagliata di pesce.

  1. Prendiamo il filetto di salmone fresco e, se necessario, rimuoviamo la pelle con l’aiuto di un coltello per sfilettatura.
  2. Tagliamo quindi il filetto per il lungo in modo da ottenere due tranci (uno per porzione).
  3. Recuperiamo una padella antiaderente sufficientemente ampia e versiamo al suo interno un giro di olio extravergine di oliva. Mettiamola quindi sul fuoco a scaldare.
  4. Quando l’olio sarà caldo, adagiamo all’interno della padella le due porzioni di salmone. Scottiamole 30/40 secondi su un lato e, successivamente, procediamo alla cottura sul lato opposto per un tempo analogo.
  5. Trasferiamo quindi il salmone scottato su un tagliere e, con l’aiuto di un coltello affilato, effettuiamo tagli diagonali per ricavare delle fettine spesse più o meno mezzo centimetro.
  6. Trasferiamo la tagliata di pesce sul piatto da portata (noi abbiamo aggiunto come base un letto di insalata pan di zucchero).
  7. Insaporiamo il pesce con una presa di sale e una spolverata di pepe.
  8. Condiamo infine il tutto con uno o due cucchiai di salsa all’arancia.

Abbiamo completato la nostra tagliata di salmone con salsa all’arancia. Servitela subito prima che la superficie esterna del pesce si raffreddi e gustate il tutto accompagnato da un bel bicchiere di vino bianco, magari frizzante.

Commenti e domande: