Tartare di Salmone su tortino di Riso

40 min
2 persone
Facile
Ingredienti
  • 180g di Filetto di Salmone freschissimo
  • 140g di Riso a grano fine
  • 1 Cipollotto Bianco
  • 1 cucchiaio di Aceto di Riso
  • 1 cucchiaino di Zucchero di Canna
  • 1 cucchiaino di Semi di Sesamo
  • 2 cucchiaini di Zucchero Semolato
  • 1 cucchiaio di Salsa di Soia
  • un ciuffetto di Erba Cipollina
  • Sale e Pepe q.b.

Oggi vogliamo proporvi una ricetta elegante e raffinata che trae ispirazione dalla cucina giapponese. Se apprezzate il sushi, e siete in particolare golosi di chirashi, allora la tartare di salmone su tortino di riso è la ricetta giusta per voi! Facilissimo da preparare, questo antipasto, che trae ispirazione dall’Oriente, è perfetto per essere servito anche nelle occasioni speciali.

CUCINIAMO IL RISO

Iniziamo la preparazione di questa ricetta a base di tartare di salmone, partendo dal riso, che fa da base al nostro piatto. Tra le tante varietà di riso presenti sul mercato vi consigliamo di utilizzare l’originario, caratterizzata da un chicco particolarmente corto e con un sapore tendente al dolce.

Vediamo come procedere:

  1. Raccogliamo il riso in una scodella capiente, riempita di acqua fredda.
  2. Mescoliamolo ripetutamente con le mani, in modo da “lavarlo”.
  3. Quando l’acqua avrà iniziato a intorpidirsi, scoliamo il riso con l’aiuto di un colino.
  4. Riempiamo nuovamente la scodella con acqua pulita e ripetiamo l’operazione di “lavaggio” più volte, fino a quando l’acqua non resterà limpida.
  5. Versiamo quindi il riso in una vaporiera (o meglio ancora in una comodissima rice cooker, elettrodomestico perfetto per questo genere di ricette in quanto lascia i chicchi separati) e procediamo con la cottura al vapore.

PREPARIAMO LA TARTARE DI SALMONE

Mentre il riso cuoce al vapore possiamo dedicarci alla preparazione della tartare di salmone. Dovendo utilizzare pesce crudo, ci raccomandiamo di fare molta attenzione nella scelta della materia prima. Il pesce crudo è infatti un vettore naturale di parassiti, come l’anisakis, che possono avere spiacevoli conseguenze sulla salute. Scegliamolo quindi sicuro: fresco e abbattuto.

Passiamo, quindi, alla preparazione della tartare:

  1. Recuperiamo il cipollotto bianco ed eliminiamo la base con le radici.
  2. Sminuzziamo poi finemente la parte bianca dell’ortaggio e teniamo il trito ottenuto da parte.
  3. Prendiamo quindi il filetto di salmone ed eliminiamo la pelle (se ancora presente).
  4. Tagliamolo in cubetti e successivamente tritiamolo “al coltello”, battendolo con un coltello dalla lama pesante e affilata, fino a ottenere una tartare morbida e uniforme.
  5. Raccogliamo la tartare di salmone e il cipollotto tritato in una scodella.
  6. Aggiungiamo un cucchiaio di olio extravergine di oliva e un pizzico di pepe.
  7. Mescoliamo il tutto con un forchetta e lasciamo riposare in frigorifero fino al suo utilizzo.

CONDIAMO IL RISO PER IL SUSHI

Una volta che il riso ha terminato la cottura, passiamo al suo condimento:

  1. Rimuoviamo il riso dalla vaporiera (o dalla rice cooker) e trasferiamolo in una scodella abbondante.
  2. Sgraniamolo per qualche minuto aiutandoci con una spatola, in modo da rompere i grumi che si sono formati durante la cottura.
  3. Lasciamolo quindi raffreddare fino al raggiungimento della temperatura ambiente.
  4. Mentre il riso si raffredda, prepariamo il condimento versando in un pentolino molto piccolo un cucchiaio abbondante di aceto di riso unito a un pizzico di sale e a un cucchiaino di zucchero di canna.
  5. Mettiamo il pentolino sul fuoco, scaldiamo a fiamma dolce e continuiamo a mescolare, fino a quando tutti gli ingredienti non si saranno disciolti.
  6. Aggiungiamo quindi al riso un cucchiaio abbondante di semi di sesamo e, mescolando con la spatola o un cucchiaio di legno, integriamo poco alla volta il condimento appena preparato.

COMPLETIAMO I TORTINI CON IL TRITO DI SALMONE

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti, possiamo finalmente completare i tortini di riso con la tartare di salmone:

  1. Posizioniamo un coppapasta al centro del piatto da portata e stendiamo metà del riso che abbiamo realizzato, compattandolo e livellandolo delicatamente con cucchiaio. Con le dosi indicate in questa ricetta ti suggeriamo di utilizzare un coppapasta da 9cm di diametro.
  2. Stendiamo poi metà della tartare di salmone e rimuoviamo il coppapasta.
  3. Per insaporire ulteriormente scaldiamo in un piccolo pentolino un cucchiaio abbondante di salsa di soia, unito a due cucchiaini di zucchero semolato fino a quanto non si sarà ridotta formando uno sciroppo.
  4. Condiamo quindi il tortino di riso con uno o due cucchiaini di salsa e completiamo il tutto spolverando con erba cipollina tritata finemente.

Ecco ultimata la tartare di salmone servita su tortino di riso, un antipasto (che può essere anche piatto unico) dall’anima fusion, ideale per ogni pranzo o cena a base di pesce.

Commenti e domande: