Gratin di Capesante

40 min
4 persone
Facile
Ingredienti
  • 12 Capesante (se possibile con le conchiglie)
  • 20g di Porcini Essiccati
  • 60g di Prosciutto Crudo
  • 1dl di Panna da Cucina
  • 2 Scalogni
  • 5 Pomodori Ciliegini
  • Prezzemolo fresco
  • Olio Extravergine di Oliva
  • Sale e pepe q.b.

Proponiamo in questa ricetta un antipasto adatto a tutte quelle occasioni che richiedono grandi prelibatezze, come le sono, ad esempio, le capesante. Questo mollusco può essere trovato in commercio sia fresco, sia surgelato e con conchiglia oppure già pulito. Ai fini pratici l’importante è che le capesante siano di qualità e che si abbia a disposizione almeno conchiglia una per ospite, da utilizzare come contenitore della portata (l’effetto estetico è garantito, ma in mancanza di queste si potrà optare per soluzioni alternative).
Ma veniamo alla cucina. Iniziamo mettendo a reidratare i porcini essiccati, immergendoli per alcuni minuti in una bacinella colma d’acqua. Nel frattempo, sminuzziamo finemente lo scalogno e tagliamo il prosciutto crudo in striscioline. Una volta reidratati, sminuzziamo anche i porcini con una mezzaluna. Infine tritiamo il prezzemolo e tagliamo in dadini i pomodorini.
Mettiamo quindi tutto da parte e recuperiamo le capesante: con un coltello dalla lama molto affilata tagliamole grossolanamente.

PRONTI PER LA COTTURA

Versiamo ora un giro d’olio in una padella e mettiamola a scaldare sul fuoco lento.
Una volta che l’olio sarà in temperatura, uniamo lo scalogno tritato e lasciamo appassire lentamente. Aggiungiamo successivamente il prosciutto crudo sminuzzato e facciamolo dorare delicatamente mentre mescoliamo con un cucchiao di legno. Versiamo quindi la panna da cucina e amalgamiamo tutti gli ingredienti. Integriamo infine i funghi porcini e le capesante. Lasciamo su fuoco lento per un paio di minuti, in modo da permettere la completa cottura della polpa dei molluschi.

CONCLUDIAMO IL RIPIENO

Una volta cotte le capesante, possiamo completare il ripieno del nostro piatto aggiungendo gli ingredienti mancanti. Cominciamo incorporando i pomodorini e spolveriamo, successivamente, il tutto con il prezzemolo tritato. Mescoliamo cercando di rendere omogeneo il composto. Nel frattempo scaldiamo il forno a 200°.
Recuperiamo infine le valve di capesante (una per ospite, o in sostituzione contenitori monoporzione adatti al forno) e distribuiamo al loro interno il composto preparato in precedenza. Una volta riempite, inforniamole per un paio di minuti, fino a quando non si sarà formata una leggera crosticina croccante. Estraiamo infine la teglia e serviamo le capesante gratinate ancora calde.

Commenti e domande: