fbpx

Sangria – ricetta originale

Categoria,
Rating
DifficoltàMolto FacilePorzioni4 Porzioni
Tempo Prep2 hrs 30 minutiTempo Totale2 hrs 30 minuti

La sangria è una bevanda alcolica iconica originaria della Spagna, amata in tutto il mondo per il suo sapore fruttato e rinfrescante. Essa è diventata sinonimo di feste estive, incontri tra amici e celebrazioni all'aperto. La sangria, con la sua miscela di vino rosso, frutta fresca e talvolta altri alcolici, ha una storia affascinante che risale a secoli fa.

La parola "sangria" deriva dal latino "sanguis", che significa sangue, a causa del suo colore rosso rubino. La storia della sangria affonda le sue radici nell'antica Roma, dove i romani mescolavano il vino con spezie e frutta per renderlo più piacevole al palato e per prolungarne la conservazione. Tuttavia, la versione moderna della sangria è nata in Spagna, e nel corso dei secoli si è evoluta in numerose varianti che includono diverse combinazioni di frutta, alcol e dolcificanti.

I MIGLIORI VINI PER PREPARARE LA SANGRIA

La ricetta originale della sangria richiede l'utilizzo di un vino rosso spagnolo di buona qualità. Tra i vini più adatti alla preparazione della sangria troviamo il Rioja, il Tempranillo e il Garnacha. Questi vini hanno caratteristiche uniche che li rendono ideali per la sangria:

  1. Rioja: Il Rioja è un vino proveniente dalla regione omonima nel nord della Spagna. È noto per i suoi sapori di frutta rossa matura, spezie e vaniglia, che si sposano perfettamente con gli ingredienti della sangria. Il Rioja ha anche una buona struttura e acidità, che permettono di bilanciare il dolce della frutta e dello zucchero.

  2. Tempranillo: Il Tempranillo è un altro vino spagnolo popolare, originario della regione della Rioja ma coltivato anche in altre parti della Spagna. Ha un profilo aromatico di frutta rossa, prugne, spezie e note di cuoio. La sua acidità moderata e i tannini morbidi lo rendono un'ottima scelta per la sangria.

  3. Garnacha: Il Garnacha, noto anche come Grenache, è un vitigno originario della Spagna ma diffuso anche in Francia e in altre parti del mondo. Il Garnacha spagnolo è caratterizzato da sapori di frutti rossi e neri, spezie dolci e note di cioccolato. La sua bassa acidità e tannini morbidi lo rendono ideale per una sangria dolce e fruttata.

Sebbene questi vini siano tra i più consigliati per la preparazione della sangria originale, è importante ricordare che non esiste una regola fissa. La bellezza della sangria sta nella sua versatilità e nel fatto che può essere personalizzata a piacimento. Tuttavia, è fondamentale scegliere un vino di buona qualità che non sia troppo dolce o tannico, in modo da ottenere un equilibrio perfetto tra i diversi ingredienti.

Oltre al vino rosso, la sangria originale spagnola include frutta fresca come arance, mele e limoni, che contribuiscono a conferire alla bevanda il suo caratteristico sapore fruttato e rinfrescante. Alcune varianti aggiungono anche altre tipologie di frutta, come pesche, fragole o lamponi. Anche la scelta del dolcificante e degli altri alcolici può variare a seconda delle preferenze personali e delle tradizioni locali. Il brandy è spesso utilizzato nella ricetta originale, ma è possibile sostituirlo con rum o triple sec.

INGREDIENTI

 1 bottiglia di vino rosso(750 ml, preferibilmente un vino spagnolo come Rioja o Tempranillo)
 1 Arancia
 1 Limone
 1 Mela
 2 Pesche
 50 g Zucchero
 120 ml Brandy
 500 ml Soda
 Cubetti di ghiaccio
 CannellaFacoltativo

COME FARE LA SANGRIA

1

Iniziamo lavando e asciugando accuratamente la frutta.

2

Sbucciamo poi l'arancia e il limone, tagliandoli poi a fette sottili.

3

Quindi sbucciamo e tagliamo a cubetti la mela e le pesche.

4

In una caraffa capiente, mescoliamo il vino rosso, lo zucchero e il brandy fino a quando lo zucchero si sarà sciolto completamente.

5

Aggiungiamo la frutta tagliata e mescoliamo delicatamente. Se desiderate un tocco in più, potete aggiungere un pizzico di cannella in polvere.

6

Lasciamo quindi riposare la sangria in frigorifero per almeno 2 ore (o fino a 24 ore) per permettere ai sapori di amalgamarsi.

7

Prima di servire, aggiungiamo l'acqua frizzante e i cubetti di ghiaccio nella caraffa e mescoliamo leggermente.

8

Versiamo la sangria nei bicchieri, assicurandoci di includere un po' di frutta in ogni porzione. Decoriamo con una fetta di arancia o limone, e godiamoci questa freschissima sangria fatta in casa.

Con questa ricetta, potrete stupire i vostri ospiti offrendo loro un sorbetto al limone fatto in casa, senza bisogno di una gelatiera. Seguendo attentamente i passaggi e mescolando regolarmente il sorbetto durante la fase di congelamento, otterrete un dessert cremoso e vellutato che conquisterà il palato di tutti.

Variazioni popolari

Sebbene la ricetta originale preveda l'utilizzo di vino rosso, esistono diverse varianti della sangria che utilizzano vino bianco o rosato, o addirittura sidro di mele. Inoltre, è possibile personalizzare la sangria aggiungendo altri tipi di frutta, come fragole, ananas o uva, e sostituendo il brandy con altri liquori, come il triple sec o il rum.

Ingredients

 1 bottiglia di vino rosso(750 ml, preferibilmente un vino spagnolo come Rioja o Tempranillo)
 1 Arancia
 1 Limone
 1 Mela
 2 Pesche
 50 g Zucchero
 120 ml Brandy
 500 ml Soda
 Cubetti di ghiaccio
 CannellaFacoltativo

Directions

1

Iniziamo lavando e asciugando accuratamente la frutta.

2

Sbucciamo poi l'arancia e il limone, tagliandoli poi a fette sottili.

3

Quindi sbucciamo e tagliamo a cubetti la mela e le pesche.

4

In una caraffa capiente, mescoliamo il vino rosso, lo zucchero e il brandy fino a quando lo zucchero si sarà sciolto completamente.

5

Aggiungiamo la frutta tagliata e mescoliamo delicatamente. Se desiderate un tocco in più, potete aggiungere un pizzico di cannella in polvere.

6

Lasciamo quindi riposare la sangria in frigorifero per almeno 2 ore (o fino a 24 ore) per permettere ai sapori di amalgamarsi.

7

Prima di servire, aggiungiamo l'acqua frizzante e i cubetti di ghiaccio nella caraffa e mescoliamo leggermente.

8

Versiamo la sangria nei bicchieri, assicurandoci di includere un po' di frutta in ogni porzione. Decoriamo con una fetta di arancia o limone, e godiamoci questa freschissima sangria fatta in casa.

Sangria – ricetta originale
Fabio G.
Fabio G.

Innovation manager nella vita professionale, lavoro nel mondo digitale per uno dei più importanti editori italiani (occupandomi, ebbene sì, anche di cucina... e se volete vedere per quale brand, sbirciate LinkedIn). Appassionato di innovazione digitale a 360°, mi diverto a cucinare assieme a Diana e a sparare valanghe di pallini da softair durante le Domeniche passate assieme al mio team. Se su Instagram vedete foto strane, quindi, non spaventatevi... è tutto normale.

Commenti e domande:
Clicca e segui farinadelmiosacco su youtube