fbpx

Focaccia con la planetaria

Porzioni4 PorzioniDifficoltàIntermedia
Tempo Prep2 hrs 30 minutiTempo Cottura15 minuti

La focaccia: molto più di una ricetta, uno stile di vita! Esageriamo? Non proprio... da amanti e frequentatori della Liguria, l'assalto al panificio per abbuffarsi della tipica e sfiziosamente unta focaccia genovese è il primo pensiero che passa nelle nostre menti non appena usciamo dall'autostrada (da gustare magari assieme a una bella fetta di cremosissima focaccia di Recco al formaggio, che potete preparare seguendo la nostra video-ricetta). Certo... andare nel Golfo del Tigullio a prenderla ogni volta che la voglia si fa sentire non è proprio il massimo della comodità... e allora perché non farla in casa, magari aiutati dalla infallibile e comodissima impastatrice planetaria? Se non avete la planetaria non preoccupatevi, potete farla tranquillamente a mano: l'impastatrice è solo più pratica per questo tipo di ricette.

Fare la focaccia in casa è un processo tutto sommato semplice, solo un po' lungo per via della doppia lievitazione a cui dobbiamo sottoporre l'impasto. I risultati però, garantiamo, vi daranno una soddisfazione davvero unica (come tutte le cose fatte con le proprie mani). 

Se vi piace lavorare con farina e impasti, inoltre, ricordatevi di provare il pane fatto in casa di farinadelmiosacco.com.

IDEE PER FARCIRE LA FOCACCIA

La focaccia non è solo una ricetta tradizionale... è una preparazione base che possiamo personalizzare con gli ingredienti e gli aromi più amati. Potremmo preparare, ad esempio, una gustosissima focaccia alle cipolle e, personalmente, quando capita di sfornare quella con le olive, vengo catapultato nell'infanzia, ripensando a quella golosa  merenda piena di olio! A noi piace farcirla anche con pomodorini freschi affettati a metà e una spolverizzata di origano diraspato, oppure con coloratissime listarelle di peperoni precedentemente scottati e ammorbiditi nel forno a microonde. Insomma: scatenate la vostra fantasia, la vostra focaccia personalizzata vi attende!

DOSI DEGLI INGREDIENTI FARE LA FOCACCIA GENOVESE CON LA PLANETARIA

Per preparare in casa la focaccia genovese con la planetaria sono necessari pochissimi ingredienti, alla base dei quali troviamo la farina (noi abbiamo usato la "00", perché più diffusa nelle credenze, ma se ne aveste la possibilità vi consigliamo di usare la "0" per risultati ancora migliori), l'acqua, l'olio extravergine di oliva (meglio se Ligure) e il lievito di birra, che raccomandiamo di acquistare fresco. Nel caso preferiste cucinare con quello secco, dimezzate la dose da noi indicata.

Le quantità di ingredienti elencate in questa ricetta consentono di realizzare una focaccia delle dimensioni di una teglia da forno standard, ma nel caso voleste prepararne quantità maggiori, vi basterà moltiplicare gli ingredienti per il numero di teglie desiderate (ad esempio, per 2 focacce saranno necessari: 600g di farina "00", 380g di Acqua,  40g di olio EVO, 2 cucchiaini di zucchero, 16g di sale e 30g di lievito di birra fresco).

Una nota importante: la quantità di olio indicata è quella necessaria per formare l'impasto, alla quale dovremo aggiungere l'olio che useremo per condire la superficie della focaccia prima della cottura. 

GLI INGREDIENTI LA FOCACCIA FATTA IN CASA

 300 g Farina "00"
 190 g Acquaa temperatura ambiente
 20 g Olio Extravergine di Olivapiù quello necessario per ungere la teglia di cottura e condire
 1 cucchiaino Zucchero
 8 g Sale
 15 g Lievito di birra fresco

PREPARARE LA FOCACCIA CON LA PLANETARIA

COME PREPARARE L'IMPASTO PER LA FOCACCIA CON LA PLANETARIA
1

Iniziamo versando 190g di acqua a temperatura ambiente nella scodella della planetaria.

2

Uniamo poi 20g di Olio Extravergine di Oliva.

3

Integriamo un cucchiaino abbondante di zucchero semolato, che ci servirà per attivare il lievito, e mescoliamo in modo da scioglierlo interamente.

4

In ultimo sbricioliamo 15g di lievito di birra fresco e sciogliamo anch'esso, aiutandoci con un cucchiaio o una frusta a mano.

Versiamo nella scodella della planetaria acqua, olio, zucchero e lievito

5

Inseriamo la scodella sotto il braccio della planetaria e montiamo la frusta a foglia per gli impasti morbidi. Attiviamo quindi l'impastatrice a velocità medio bassa e iniziamo ad aggiungere la farina "00" un cucchiaio alla volta. Cerchiamo di versare un nuovo cucchiaio di farina solo quando quella già presente è stata completamente incorporata.

Attivare planetaria e aggiungere poco alla volta la farina

6

Quando l'impasto inizierà ad assumere una consistenza cremosa possiamo unire gli 8g di sale. Lasciamo lavorare la planetaria per un minuto o due, in modo da farlo integrare perfettamente nella pasta.

Aggiungere sale all'impasto

7

Quando la pasta della focaccia inizierà a creare la tipica "maglia" fermiamo la planetaria e sostituiamo lo strumento per gli impasti morbidi con il gancio. Riattiviamo la planetaria e riprendiamo ad aggiungere la farina, un cucchiaio alla volta.

8

Una volta che abbiamo integrato tutta la farina, lasciamo lavorare l'impastatrice per qualche minuto finché non otterremo una pasta omogenea ed elastica, ma dalla consistenza umida e appiccicosa.

Impasto focaccia nella planetaria

9

Infariniamo ora una spianatoia o (la superficie che vogliamo usare come piano di lavoro). Versiamo su di essa l'impasto della focaccia aiutandoci con una spatola di silicone (non conviene usare le mani in quanto tenderà ad appiccicarsi alle dita).

10

Ripieghiamo la pasta su se stessa quattro o cinque volte usando le mani: questa operazione servirà a dare forza al tutto. Lavoriamola fino ad ottenere un panetto morbido, umido e dalla superficie quasi "setosa" al tatto.

Ripiegare più volte l'impasto per dare forza

LA LIEVITAZIONE DELLA FOCACCIA
11

Ora che l'impasto è pronto, possiamo passare alla lievitazione. Per far ciò ricopriamo una leccarda con carta da forno e versiamo al centro 3/4 cucchiai di olio extravergine di oliva.

12

Posizioniamo l'impasto della focaccia al centro della leccarda e ungiamolo abbondantemente su tutta la sua superficie.

Posizioniamo l'impasto della focaccia sulla leccarda oleata e mettiamo in forno a lievitare

13

Trasferiamo quindi la leccarda in forno, chiudiamo lo sportello e lasciamo lievitare per un'ora, tenendo la lampadina interna accesa.

14

Trascorso il tempo della prima lievitazione, estraiamo la teglia e appoggiamola su un tavolo. Bagniamo le mani e "stendiamo" l'impasto sulla teglia, esercitando pressione con i polpastrelli a partire dal centro dello stesso. Cercate di non "tirarlo", ma premetelo in modo da distenderlo sulla superficie della teglia, agendo dall'interno, verso l'esterno.

Schiacciare l'impasto della focaccia con la punta delle dita per stenderlo

15

Spolverizziamo la superficie della focaccia con abbondante sale fino e riponiamola nuovamente in forno per un'ora, procedendo con la seconda lievitazione.

16

Ora che anche la seconda lievitazione è completata, possiamo dare forma alla nostra focaccia genovese. Bagniamoci nuovamente le mani e, premendo con i polpastrelli, formiamo i caratteristici "buchi".

Formiamo i caratteristici buchi della focaccia con le dita

17

Versiamo a filo dell'olio extravergine di oliva sulla superficie della focaccia, facendolo accumulare nei buchi appena creati.

18

Bagniamoci nuovamente le mani e modelliamo ulteriormente i fori riempiti di olio. Questo permetterà all'olio extravergine di oliva di penetrare nella pasta.

facciamo pressione con le dita per far penetrare l'olio nei buchi della focaccia

LA COTTURA DELLA FOCACCIA FATTA IN CASA
19

Possiamo ora passare alla cottura della nostra focaccia fatta in casa. Per far ciò sarà sufficiente preriscaldare il forno in modalità ventilata a 180° e introdurre la teglia sul binario intermedio non appena il forno sarà ben caldo. Cuociamo la focaccia per 15/20 minuti: il tempo reale dipenderà molto dal forno a disposizione. Consideriamo la focaccia pronta quando la superficie apparirà dorata.

20

A cottura ultimata estraiamo la teglia e lasciamo raffreddare la nostra focaccia fatta in casa su una gratella. Nel caso non avessimo una gratella, possiamo ribaltare la focaccia su un tagliere e farla raffreddare "a testa in giù". Non vi resta poi che tagliarla in fette e divorarla, meglio se ancora leggermente calda!

Ecco la focaccia genovese appena sfornata

 

Ingredients

 300 g Farina "00"
 190 g Acquaa temperatura ambiente
 20 g Olio Extravergine di Olivapiù quello necessario per ungere la teglia di cottura e condire
 1 cucchiaino Zucchero
 8 g Sale
 15 g Lievito di birra fresco

Directions

COME PREPARARE L'IMPASTO PER LA FOCACCIA CON LA PLANETARIA
1

Iniziamo versando 190g di acqua a temperatura ambiente nella scodella della planetaria.

2

Uniamo poi 20g di Olio Extravergine di Oliva.

3

Integriamo un cucchiaino abbondante di zucchero semolato, che ci servirà per attivare il lievito, e mescoliamo in modo da scioglierlo interamente.

4

In ultimo sbricioliamo 15g di lievito di birra fresco e sciogliamo anch'esso, aiutandoci con un cucchiaio o una frusta a mano.

Versiamo nella scodella della planetaria acqua, olio, zucchero e lievito

5

Inseriamo la scodella sotto il braccio della planetaria e montiamo la frusta a foglia per gli impasti morbidi. Attiviamo quindi l'impastatrice a velocità medio bassa e iniziamo ad aggiungere la farina "00" un cucchiaio alla volta. Cerchiamo di versare un nuovo cucchiaio di farina solo quando quella già presente è stata completamente incorporata.

Attivare planetaria e aggiungere poco alla volta la farina

6

Quando l'impasto inizierà ad assumere una consistenza cremosa possiamo unire gli 8g di sale. Lasciamo lavorare la planetaria per un minuto o due, in modo da farlo integrare perfettamente nella pasta.

Aggiungere sale all'impasto

7

Quando la pasta della focaccia inizierà a creare la tipica "maglia" fermiamo la planetaria e sostituiamo lo strumento per gli impasti morbidi con il gancio. Riattiviamo la planetaria e riprendiamo ad aggiungere la farina, un cucchiaio alla volta.

8

Una volta che abbiamo integrato tutta la farina, lasciamo lavorare l'impastatrice per qualche minuto finché non otterremo una pasta omogenea ed elastica, ma dalla consistenza umida e appiccicosa.

Impasto focaccia nella planetaria

9

Infariniamo ora una spianatoia o (la superficie che vogliamo usare come piano di lavoro). Versiamo su di essa l'impasto della focaccia aiutandoci con una spatola di silicone (non conviene usare le mani in quanto tenderà ad appiccicarsi alle dita).

10

Ripieghiamo la pasta su se stessa quattro o cinque volte usando le mani: questa operazione servirà a dare forza al tutto. Lavoriamola fino ad ottenere un panetto morbido, umido e dalla superficie quasi "setosa" al tatto.

Ripiegare più volte l'impasto per dare forza

LA LIEVITAZIONE DELLA FOCACCIA
11

Ora che l'impasto è pronto, possiamo passare alla lievitazione. Per far ciò ricopriamo una leccarda con carta da forno e versiamo al centro 3/4 cucchiai di olio extravergine di oliva.

12

Posizioniamo l'impasto della focaccia al centro della leccarda e ungiamolo abbondantemente su tutta la sua superficie.

Posizioniamo l'impasto della focaccia sulla leccarda oleata e mettiamo in forno a lievitare

13

Trasferiamo quindi la leccarda in forno, chiudiamo lo sportello e lasciamo lievitare per un'ora, tenendo la lampadina interna accesa.

14

Trascorso il tempo della prima lievitazione, estraiamo la teglia e appoggiamola su un tavolo. Bagniamo le mani e "stendiamo" l'impasto sulla teglia, esercitando pressione con i polpastrelli a partire dal centro dello stesso. Cercate di non "tirarlo", ma premetelo in modo da distenderlo sulla superficie della teglia, agendo dall'interno, verso l'esterno.

Schiacciare l'impasto della focaccia con la punta delle dita per stenderlo

15

Spolverizziamo la superficie della focaccia con abbondante sale fino e riponiamola nuovamente in forno per un'ora, procedendo con la seconda lievitazione.

16

Ora che anche la seconda lievitazione è completata, possiamo dare forma alla nostra focaccia genovese. Bagniamoci nuovamente le mani e, premendo con i polpastrelli, formiamo i caratteristici "buchi".

Formiamo i caratteristici buchi della focaccia con le dita

17

Versiamo a filo dell'olio extravergine di oliva sulla superficie della focaccia, facendolo accumulare nei buchi appena creati.

18

Bagniamoci nuovamente le mani e modelliamo ulteriormente i fori riempiti di olio. Questo permetterà all'olio extravergine di oliva di penetrare nella pasta.

facciamo pressione con le dita per far penetrare l'olio nei buchi della focaccia

LA COTTURA DELLA FOCACCIA FATTA IN CASA
19

Possiamo ora passare alla cottura della nostra focaccia fatta in casa. Per far ciò sarà sufficiente preriscaldare il forno in modalità ventilata a 180° e introdurre la teglia sul binario intermedio non appena il forno sarà ben caldo. Cuociamo la focaccia per 15/20 minuti: il tempo reale dipenderà molto dal forno a disposizione. Consideriamo la focaccia pronta quando la superficie apparirà dorata.

20

A cottura ultimata estraiamo la teglia e lasciamo raffreddare la nostra focaccia fatta in casa su una gratella. Nel caso non avessimo una gratella, possiamo ribaltare la focaccia su un tagliere e farla raffreddare "a testa in giù". Non vi resta poi che tagliarla in fette e divorarla, meglio se ancora leggermente calda!

Ecco la focaccia genovese appena sfornata

Focaccia con la planetaria
DOMANDE E COMMENTI