fbpx

Strozzapreti risottati con Salsiccia e Funghi

30 min
2 persone
Facile
Ingredienti
  • 200g di Strozzapreti
  • 200g di Salsiccia di Suino
  • 180g di Funghi Champignon
  • 1 Scalogno grande (circa 25g)
  • Parmigiano grattugiato
  • concentrato di Brodo Vegetale in gelatina (o un dado da cucina)
  • Olio Extravergine di Oliva
  • Sale e Pepe q.b.

Prima di iniziare a dedicarci a questa ricetta, vorremmo spiegarvi la sua particolarità. Avrete sicuramente notato nel titolo che abbiamo proposto gli “strozzapreti risottati“, ma cosa significa il termine “risottati”? Normalmente siamo abituati a preparare la pasta cuocendola in pentole colme d’acqua per poi, successivamente, scolarla e condirla con gli ingredienti preferiti. La pasta risottata, al contrario viene cucinata seguendo un processo del tutto simile a quello dei tradizionali risotti, che prevede l’aggiunta e l’assorbimento progressivo di acqua o brodo.
Sebbene questo metodo di cottura sia leggermente più “lungo” e richieda maggiore attenzione, ci permette di ottenere una pasta più saporita e cremosa, che certamente riscuoterà il gradimento di chi la gusta.

preparare LA PASTA RISOTTATA

Iniziamo a preparare la ricetta degli strozzapreti risottati con salsiccia e funghi recuperando lo scalogno e tritandolo finemente per il soffritto.
Prendiamo poi la salsiccia di suino e, dopo aver rimosso il budello, ricaviamo piccoli bocconi di uno o due centimetri di lunghezza.
Infine, puliamo gli champignon eliminando le radici e la pelle del cappello e tagliamoli in fette spesse qualche millimetro. Vi segnaliamo che in molti supermercati è oramai possibile trovare sui banconi del reparto orto-frutta funghi di questa varietà già tagliati e pronti all’uso. Se il vostro supermarket di fiducia li avesse a disposizione, vi consigliamo vivamente di utilizzare gli champignon già pronti: risparmierete tempo e guadagnerete in comodità!
Mettiamo ora sul fuoco una casseruola ampia con un giro di olio extravergine di oliva e soffriggiamo lo scalogno a fuoco basso, fino a quando non inizierà a dorare.
Aggiungiamo quindi la salsiccia e cuociamola per circa cinque minuti, muovendo costantemente i bocconcini con un cucchiaio di legno. In questo modo riusciremo a scottare la carne su tutta la sua superficie e permetteremo al grasso di sciogliersi, insaporendo quello che diverrà il brodo di cottura.
Non appena la salsiccia apparirà eternamente cotta, integriamo un bicchiere di acqua calda e il concentrato di brodo vegetale in gelatina (o in alternativa un dado) e una presa abbondante di sale. Mescoliamo fino a quando il brodo non si sarà completamente diluito e, a questo punto, aggiungiamo anche i funghi champignon affettati in precedenza.

“RISOTTIAMO” LA PASTA

Copriamo con coperchio e lasciamo stufare gli ingredienti per circa 5 minuti, trascorsi i quali aggiungiamo gli strozzapreti e, da questo momento in poi, procederemo esattamente come se stessimo preparando un risotto. Mescoliamo periodicamente la pasta, in modo da mantenerla sempre umida di brodo e, quando questo inizierà a scarseggiare, aggiungiamo un ulteriore bicchiere di acqua calda del rubinetto. Procediamo così fino a quando gli strozzapreti non risulteranno cotti. Per nostra esperienza è sempre conveniente aggiungere poca acqua per volta. Non fatevi tentare dal ricoprire la pasta di acqua o rischieresti di ritrovarvi con una zuppa! Un bicchiere per volta è più che sufficiente e aggiungete il successivo solo quando il brodo nella pentola inizia ad addensarsi eccessivamente.
Il tempo di cottura dipende molto dalla pasta utilizzata (se utilizzate pasta fresca risulterà considerevolmente più breve), ma nel nostro caso, sono stati necessari circa 15 minuti a fiamma medio alta.
Quando gli strozzapreti sono cotti a puntino, cospargiamo il tutto con abbondante pepe e una ricca spolverata di Parmigiano grattugiato.
Ecco completata la ricetta degli strozzapreti risottati con salsiccia e funghi. Ovviamente, la tecnica di cottura che via abbiamo descritto non si limita ad essere utilizzata con questa varietà di pasta, ma può essere impiegata con penne, pennette, fusilli e tutte le forme che la fantasia vi suggerisce!

Commenti e domande: