Risotto alla Fonduta con Tartufo

3h
2 persone
Facile
Ingredienti
  • 1 Tartufo Nero
  • 140g di Riso Carnaroli
  • 200g di Fontina Valdostana
  • 1 Cipolla piccola
  • 40g di Burro
  • 200ml di Latte
  • 2 Uova
  • 1/2 Bicchiere di Vino Bianco
  • Verdure per brodo (o un dado vegetale)
  • Sale e Pepe q.b.

La fonduta è una delle portate tipiche delle regioni alpine svizzere e italiane ed è costituita fondamentalmente formaggi fusi accompagnati da aromi e altri ingredienti. Ora immaginatela in un primo, accompagnata da uno degli ingredienti più raffinati della tavola e otterrete il nostro risotto alla fonduta e tartufo.

Premettiamo che la ricetta che ci apprestiamo a realizzare non può essere considerata come una preparazione “dell’ultimo minuto”: essa infatti richiede che i formaggi utilizzati vengano lasciati a macerare per almeno un paio di ore all’interno di un contenitore colmo di latte… tuttavia una macerazione più lunga è vivamente consigliata.

COME PREPARARE LA FONDUTA

Vediamo in pochi semplici passi come preparare la fonduta per il nostro risotto:

  1. Recuperiamo la fontina, rimuoviamo la crosta e tagliamola in cubetti di un paio di centimetri di lato.
  2. Riempiamo una ciotola capiente con il latte e aggiungiamo il formaggio appena tagliato.
  3. Lasciamo riposare in frigorifero per almeno due ore.
  4. Trascorso il periodo di macerazione versiamo la fontina e il latte in una casseruolina. Mettiamola sul fornello e iniziamo a scaldare il tutto a fiamma molto bassa.
  5. Prima che il latte inizi a sobbollire, aggiungiamo il burro e lasciamo che si sciolga mescolando molto lentamente.
  6. Rompiamo poi le due uova e separiamo i tuorli dagli albumi.
  7. Aggiungiamo quindi i tuorli al latte e ai formaggi.
  8. Continuiamo a mescolare lentamente fino a quando i formaggi non si saranno sciolti completamente formando un composto cremoso.

CUCINARE IL RISOTTO ALLA FONDUTA CON TARTUFO

Mentre la fontina si scioglie e procede la preparazione della fonduta, possiamo dedicarci alla cottura de risotto.

  1. Prepariamo, per prima cosa, il brodo vegetale mettendo a bollire per una mezz’ora una pentola d’acqua con un gambo di sedano, una carota, mezza cipolla e del prezzemolo. In alternativa, possiamo anche ottenere il brodo ricorrendo a un dado o a del preparato granulare.
  2. Recuperiamo quindi la cipolla e, dopo averla sbucciata, sminuzziamola.
  3. Scaldiamo una casseruola con un giro di olio extravergine di oliva e mettiamo ad appassire il trito appena preparato.
  4. Aggiungiamo poi il riso e tostiamolo nell’olio caldo.
  5. Sfumiamo ora il riso con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciamo andare fino a quando l’alcool non evapora completamente.
  6. Incorporiamo infine il brodo vegetale. Aggiungiamone una tazza, mano a mano che il riso inizia ad asciugare, fino al termine della cottura.

COMPLETIAMO CON IL TARTUFO SUL RISOTTO

Ora che anche il risotto è pronto, non ci resta che impiattare il tutto.

  1. Stendiamo il risotto sul piatto da portata.
  2. Versiamo sopra uno o due cucchiai abbondanti di fonduta calda.
  3. Completiamo insaporendo con alcune scaglie di tartufo, ottenute con l’apposita grattugia o con un coltello affilato.
  4. Serviamo il nostro risotto ben caldo!

Ecco completato il risotto alla fonduta con tartufo, un primo ricco di sapore e di profumi, composto da un cuore rustico ma con un’anima estremamente raffinata.

Commenti e domande: