Cuscus alle Verdure

30 min
2 persone
Facilissima
Ingredienti
  • 150g di Cuscus
  • 1 Zucchina (cca 180g)
  • 1 Melanzana piccola (cca 200g)
  • 1 Peperone (cca 200g)
  • 1 Scalogno
  • 180g di Pomodori Perini
  • Un Dado Vegetale
  • Olio Extravergine di Oliva
  • Sale e Pepe q.b.

Dal Sud Italia alla Grecia, questo derivato della semola può essere cucinato in una grande varietà di modi. Oggi vi presentiamo una ricetta in cui il cuscus è accompagnato dalle verdure, diventando uno squisito piatto unico.

PREPARIAMO LE VERDURE PER IL CUSCUS

Iniziamo la preparazione del cuscus dalle verdure. Laviamo innanzitutto la zucchina e tagliamola a rondelle, eliminando le due estremità. Laviamo poi il peperone e la melanzana e tagliamoli a cubetti. Tagliamo infine i pomodori a spicchi.
Mettiamo ora una padella capiente sul fuoco con un giro di olio extravergine di oliva e lasciamo riscaldare. Aggiungiamo quindi le verdure (eccetto i pomodori) e copriamo con un coperchio. Lasciamo stufare per una ventina di minuti circa, mescolando periodicamente in maniera da cuocere uniformemente tutti gli ingredienti. A metà cottura integriamo i pomodori, il dado vegetale e insaporiamo con una presa di sale e pepe secondo gradimento.

CUOCIAMO IL CUSCUS

Possiamo ora preparare cuscus. Mettiamo sul fuoco una pentola con una quantità di acqua pari al peso del cuscus (in questo caso 150g) e scaldiamo fino all’ebollizione, aggiungendo una presa di sale e due cucchiai di olio (uno per ogni porzione che andremo a realizzare). Raggiunta l’ebollizione, spegniamo la fiamma e integriamo il cuscus. Mescoliamo in modo che tutto il cuscus venga messo a contatto con l’acqua, copriamo con un coperchio e lasciamo riposare per qualche minuto, fino a quando tutto il liquido non sarà stato assorbito.
Quando il cuscus avrà assorbito l’acqua e si sarà ammorbidito, sgraniamolo con una forchetta, in modo da rompere tutti i grumi che si saranno formati durante l’ammollo.

COMPLETIAMO IL CUSCUS ALLE VERDURE

Integriamo quindi il cuscus alle verdure e saltiamo a fiamma viva per qualche secondo, in modo da concludere la cottura.
Il nostro piatto è finalmente pronto. Possiamo servirlo sia caldo, sia a temperatura ambiente, facendolo diventare una portata perfetta anche per i periodi più caldi.

Commenti e domande: